POLITICA AMBIENTALE DEL CAMPEGGIO IL SERGENTE
 
  PER LA TUTELA DELL'AMBIENTE
Usare l’acqua con parsimonia e segnalarne eventuali perdite aiuta a non sprecarla.
Versare le acque sporche negli appositi scarichi facilita la depurazione tramite la rete reflua; evitare di versare nei lavandini, lavelli e lavabo sostanze non idonee (olii, vernici e altre sostanze chimiche) anche se in quantità minime.
Se dovete disfarvi di rifiuti non ordinari (olii, batterie esauste, bombole, vernici) solidi e liquidi contattate la direzione che saprà indicarvi la modalità corretta di smaltimento.
Effettuare la raccolta differenziata è una buona abitudine da mantenere anche in vacanza: gettiamo i rifiuti negli appositi contenitori disposti all’interno e all’esterno del campeggio.
Usare il posacenere è un gesto educato e riduce il rischio di incendio.
Non accendere fuochi direttamente sul terreno ma utilizzare grill solo nelle aree idonee limita il rischio di incendio
Attaccare fili agli alberi danneggia la loro corteccia, scavare fosse le loro radici. La salute degli alberi dipende anche da noi!
Tenere sempre a basso volume gli apparecchi che generano suoni o rumori e spegnerli nelle ore di riposo. Si raccomanda di condurre a mano e a motore spento le moto ed i ciclomotori all’interno del campeggio. Dalle ore 14-16 e dalle 23-8 è comunque proibiti circolare e uscire dal campeggio con veicoli a motore.
Utilizzare biciclette e mezzi pubblici è un modo intelligente per evitare traffico, problemi di parcheggio e inquinamento. Saremo felici di potervi aiutare a trovare le soluzioni migliori per i vostri spostamenti.
Al fine di perseguire gli obiettivi di risparmio idrico ed energetico definiti nella Politica Ambientale del campeggio, il cambio di asciugamani e lenzuola nelle unità in affitto adibite al pernottamento sarà effettuato una volta a settimana. In caso di diversa necessità richiedere il cambio della biancheria comunicandolo al personale addetto.
 
  CONSIGLI PER IL RISPARMIO ENERGETICO
FRIGORIFERO
- Regola il termostato posto all’interno del frigo in posizione “minimo”.
- Limita il numero e la durata delle aperture degli sportelli ed eseguire velocemente le manovre, specie per il congelatore.
- Non introdurre mai cibi caldi.
CONDIZIONATORE E RISCALDAMENTO
- Tieni abbassate le tapparelle o chiuse le persiane nelle ore di esposizione solare.
- Chiudi le finestre quando il sistema di riscaldamento o il condizionatore d'aria sono in funzione.
- Verifica che finestre e porte siano ben sigillate per evitare gli spifferi.
ILLUMINAZIONE
- Non tenere lampade accese inutilmente, specie nello ore diurne.
- Ricordati di spengere le luci quando esci.
- Sostituisci le lampadine con quelle a risparmio energetico.
- Tieni presente che favorisce il risparmio energetico l'uso di una lampada grande piuttosto che molte lampadine piccole.
APPARECCHI VARI
- Non tenere i piccoli elettrodomestici in stand-by (televisore, stereo, videoregistratore, DVD, computer, robot da cucina). Per ottimizzare l'utilizzo di aspirapolveri e apparecchi per pulizia a vapore, preparare preventivamente gli spazi da pulire.
LAVABIANCHERIA
- Utilizza la lavabiancheria solo a pieno carico e nelle ore non di punta.
- Effettua cicli a temperature medie.
FERRO DA STIRO
- Regola correttamente il termostato: a volte si può ottenere una stiratura migliore con temperature più basse.
 
  CONSIGLI PER UN RISPARMIO IDRICO
chiudi il rubinetto mentre ti lavi i denti, ti radi, ti insaponi o fai lo shampoo.
chiudi bene il rubinetto, eviterai così lo spreco di migliaia di litri d'acqua.
usa sempre la lavatrice a pieno carico: consumerai meno acqua e meno energia.
per lavare i piatti o le verdure riempi un contenitore, lava e usa l'acqua corrente solo per il risciacquo.
informa immediatamente il personale addetto se accerti perdite d’acqua.
  ALCUNE SEMPLICI REGOLE DI BUON SENSO
I cotton-fioc, la carta asciugamano, gli assorbenti ecc. sono rifiuti solidi e pertanto non devono essere scaricati con l'acqua del water ma devono essere buttati insieme a tutti i rifiuti solidi della casa. Se li scaricate con l'acqua del bagno dovranno poi essere eliminati mediante grigliatura, dissabbiatura ecc. nell'impianto di depurazione con notevole dispendio d'energia elettrica e lavoro. L'olio esausto dei motori, di frittura, i fondi dei serbatoi di gasolio devono essere smaltiti tramite ditte specializzate. Buttarli in fognatura significa danneggiare le apparecchiature ed avvelenare i microrganismi contenuti nella fase biologica dell'impianto di depurazione. Una volta avvelenato, il fango attivo impiega circa un mese per "guarire" e riprendere a depurare. Utilizzare gli speciali contenitori presenti nel campeggio per smaltire l`olio di frittura esausto utilizzato per cucinare.
 
CAMPEGGIO IL SERGENTE
IL MARCHIO AMBIENTALE UFFICIALE EUROPEO PER IL TURISMO
Ecolabel E’ facile riconoscere aziende ricettive orientate ad un turismo di qualità. Sono certificate con l’Ecolabel europeo (il "Fiore"), il marchio di qualità ecologica europeo per le strutture ricettive, lo standard più alto in Europa per una gestione aziendale attenta all’ambiente.
  ll fiore come marchio di qualità.
Il marchio ambientale europeo per le strutture ricettive è nato per distinguere le aziende turistiche europee con il più alto livello di qualità ambientale. Si tratta di aziende che spesso già nella loro regione sono state pionieri nella qualità ambientale e che ora sono riconoscibili anche per il pubblico europeo grazie al marchio Ecolabel europeo. La gamma delle imprese che possono partecipare a questo sistema di certificazione si estende dagli agriturismi ai campeggi alle catene alberghiere.
Per tutti i richiedenti valgono criteri relativi alla protezione e alla qualità ambientale, quali ad esempio l’utilizzo di energie rinnovabili, l’uso attento di energia e acqua, di sostanze chimiche, misure di riduzione dei rifiuti e somministrazione di prodotti biologici e provenienti da produzioni locale. Altre misure importanti sono l’informazione data ai clienti ed il loro coinvolgimento per l’attuazione della politica ambientale della struttura.
L’utilizzo efficiente di materie prime, energia e acqua significa un abbassamento dei consumi, e per gli ospiti nazionali ed internazionali le strutture marchiate Ecolabel sono chiaramente riconoscibili e distinguibili dalla concorrenza. Uno dei vantaggi più importanti dell’Ecolabel europeo per le strutture ricettive sono lo standard e la validità comune su tutto il territorio europeo.
Il marchio Ecolabel europeo è uno standard ambientale che viene amministrato e assegnato a livello nazionale. In Italia l’organismo competente è il Comitato Ecolabel/Ecoaudit, sezione Ecolabel e l’APAT (Agenzia per la Protezione dell’Ambiente e per i Servizi Tecnici) che è competente per la verifica del rispetto dei criteri.
Il Comitato Ecoalbel/Ecoaudit su parere dell’APAT rilascia il marchio alle aziende che lo richiedono.
Questionario Ambientale SCARICA IL QUESTIONARIO AMBIENTALE 
PRENOTAZIONI - INFORMAZIONI - ITINERARI TURISTICI - HOME PAGE